IL SESSO CI INTERESSA SEMPRE

Scritto da | settembre 02, 2016 | Articolo | Nessun commento

Che sia un’ammiccante immagine di moda, una franca esibizione pornografica o il segno di una rivendicazione sociale, la sessualità ci tocca sempre. Abbiamo a che fare con la sessualità ancora prima di arrivare al mondo, si pensi solo con quanta trepidazione si attende di conoscere il sesso di un nascituro. Quindi, nulla di sorprendente se ogni volta che la sessualità è tirata nel mezzo, la nostra attenzione ne sia almeno in parte rapita.
Il genere,  lungo il continuum  femmina/maschio ,  è  categoria  fondante  nella percezione del mondo.
Coerentemente a queste considerazioni, l’Analisi Bioenergetica vede nella realizzazione sessuale dell’individuo uno dei principali aspetti della sua Salute. Ma cos’è Salute Sessuale?  La risposta formalmente più corretta a questa domanda potrebbe essere che esistono tante possibilità di Salute Sessuale quante sono gli individui al mondo. Ma così facendo si rischia di giungere a un’eccessiva relativizzazione che non permette un reale progresso della persona verso la realizzazione di Sé; d’altra parte la definizione rigida di un modello di Salute Sessuale aumenta la pressione sociale verso un omologazione che, oltre a generare nevrosi e ansie da prestazione, diminuisce la ricchezza culturale, identitaria e creativa dell’essere umano.
La psicoterapia corporea intende la Salute come la piena possibilità da parte dell’individuo di aprirsi  e chiudersi al mondo in base ai suoi bisogni. Questo accade proprio attraverso azioni di contrazione e di rilassamento dell’apparato muscolare. Quando una zona del nostro corpo si contrae, l’individuo limita lo scambio con il mondo circostante, proteggendosi e tollerando una determinata situazione. Quando la tensione dei muscoli si allenta, gli scambi con il mondo aumentano, permettendo alla persona di “nutrirsi” e sperimentare piacere.
La terapia bioenergetica aiuta proprio a sviluppare l’ energia sessuale e il piacere dell’orgasmo lavorando sul corpo, sulla respirazione e sul coraggio di arrendersi alle nostre emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.